CrossFit lo sport che ti cambia la vita

Questo sono io prima e dopo aver incontrato il CrossFit


Voglio raccontare a chi non è ancora un CrossFitter, la mia storia d’amore con questo sport. Si perchè il CrossFit o lo si ama da subito o niente.

La bellezza di questo sport è proprio questa. Chi pensa che, praticare CrossFit sia come andare in “palestra” si sbaglia di grosso. Non ho niente contro nessun altro sport ci mancherebbe. Tutti gli sport sono buoni e giusti se alla fine portano a migliorare se stessi nel corpo e nello spirito.

Ma il CrossFit è diverso, noi siamo una comunità. Pensateci un attimo “comunità” che strana frase da usare per delle persone che si allenano. Ed invece è proprio cosi. La sensazione che si prova ad essere parte di qualcosa è straordinaria.

Nella vita mi è capitato spesso di essere valutato per le mie capacità, per il mio aspetto fisico, per il mio grado di preparazione. E spesso sono stato giudicato ed emarginato. Ma qui nel mio BOX ( non palestra o sala pesi ) è diverso.

Qui dal primo giorno che sono arrivato, sono stato messo al centro. Capite ? Non messo nell’angolo come mi era spesso capitato. Surclassato dagli altri che erano migliori.

Ma al centro. Al centro di una comunità. Nei box di CrossFit vige la legge, che gli ultimi sono i più importanti. Esatto importanti perchè permettono di valutare il nostro stato di miglioramento. Non stò parlando di massimali e muscle up. Ma di empatia, senso di servizio, umiltà.

Non smetterò mai di ringraziare Angelo Owner del Box dove mi alleno, se non avesse aperto quel box, non potrei essere qui a raccontare la mia storia e magari aiutare qualcuno in ascolto.


Il primo passo verso la felicità.

Il primo giorno che mi decisi timidamente di andare a chiedere informazioni mi ritrovai all’entrata di questo enorme spazio ( spoglio a parer mio ) in cui facevano bella mostra 12 rig in linea (termine che ho imparato dopo) e degli anelli da ginnastica. Pensai tra me e me “cavolo devono ancora finire di allestirlo” forse è meglio che vengo con calma un altra volta. Sto per andare via ma ad un tratto sento come un battito d’ali seguito da un gemito di sforzo.

Mi faccio coraggio entro a vedere e la rivelazione della mia vita si manifesta. Una Splendida Amazzone Master di nome Pamela, con la schiena completamente decorata da un tatuaggio di una fenice, sta eseguendo un ring muscle up perfetto.

L’AMAZZONE

Resto incantato, non ho parole, penso di trovarmi in un sogno, alla mia destra poi, cattura la mia attenzione un giovane vichingo con i capelli rasati di nome Filippo, che senza maglietta eseguiva uno snatch di quelli epici che “Bred Pitt misto a Thor levati proprio”.

IL VICHINGO

Resto in disparte in silenzio ad ammirare e tentenno, ad un tratti davanti a me si palesa Angelo Owner del Box, che con la sua stazza mi si avvicina con passo sicuro.

Il mio primo pensiero è stato ” adesso faccio una brutta fine, questo mi mena “. Invece a decorare quel corpo che sembrava fatto di tondini di acciaio, trovo un volto sorridente con una espressione quasi paterna che mi saluta cordialmente e mi chiede : Ciao sono Angelo, Sei qui per iscriverti ? secondo voi cosa gli potevo rispondere ?

COACH ANGELO

Ci penso 5 secondi, esito, penso a quella wonder woman bionda ed al vichingo modello rasato e mi sento un neutrino nell’universo del fitness, ma poi mi butto e rispondo : SI !!! Voglio iscrivermi. Incurante di cosa pi potesse mai succedere, qualcosa dentro mi suggeri di provare.


La mia avventura nel CrossFit ha inizio.

Non dimenticherò mai il mio primo giorno al box ( penso neanche voi ) era una giornata di settembre insolitamente calda.

Siamo 12 in classe dopo le presentazioni ed i sorrisi arriva la spiegazione del wod.

Arabo allo stato puro :

Me lo ricordo perfettamente come fosse ieri.


Team a 2 I Go you Go

50 Wall Ball

50 Dumbbell Snatch

50 Box Jump

50 Burpees


Il Coach spiega i movimenti degli esercizi. Si parte con le wall ball : parto a cannone i primi 10 fatti, faccio i secondi 10 senza problemi. Mi prende bene, sono fiducioso.

Arrivano i Dumbbell Snatch….  Ebbene vi posso dire di non essermi mai sentito cosi vicino all’infermo come quella volta. Al mio quarto dumbbell snatch mi appare San Pietro che mi esorta ad abbandonare questo sport e passare alla zumba. Nel mio corpo si palesa in modo incomprensibilmente anticipato, l’acido lattico. Non riesco più a muovere nessun muscolo.

Mi manca il respiro e la vista si offusca. Temo il peggio. Ma non mollo.

Ringrazio Dio di avere Alessando come mio partner nel wod. Mi incita si offre di fare le rep al posto mio.  I miei burpees sono prostrazioni ad i piedi di San Pietro che mi rammenta che faccio ancora in tempo per iscrivermi a zumba.

I miei box jump rigorosamente step scalati e sono una tortura. Ma vado avanti.

Alla fine finisco. Batto il pugno ad Alessandro ed a San Pietro e sorridendo. Non pensavo che si potessero accusare i dolori dell’acido lattico durante un allenamento ma invece pare sia cosi…. Non serve dirvi che per i 3 giorni successivi avevo la mobilità di Fidel Castro dopo l’ictus. Mister OKI ha alleviato i miei dolori ma poi sono ritornato al box.

LA MIA PRIMA LEZIONE AL BOX

Il Giorno dopo

Al mio ritorno dopo il fine settimana le cose sembravano diverse. Mi sentivo come un sopravvissuto. Cominciava ad aleggiare in me la consapevolezza di avere il dovere di darmi una possibilità. Ci ritroviamo tutti. Gli stessi che hanno fatto con me il wod di venerdi.

Sono tutti atleti di CrossFit che hanno esperienza, tutti hanno assistito alla mia performance fantozziana. Ma al momento di salutarli al mio arrivo, scorgo nei loro occhi un senso di soddisfazione e gioia nel rivedermi.

Credetemi sono sensazioni che non si possono descrivere. Mi sarei aspettato dopo la figura fatta nella prima prova, sguardi di schernimento o compassione. Ma invece no! Sono stato accolto come un eroe. Mani chiuse a pugno che si protraevano versi di me pacche sulle spalle e sorrisi, si tanti sorrisi.


Nasce My Cross Life

Nasco come Web Designer è dopo aver provato queste straordinarie sensazioni decido di dover mettere al servizio del CrossFit le mie capacità. Pensavo se con quello che scrivo riesco a fare diventare un altro essere umano un CrossFitter la mia vita sarà migliore. Un altra persona avra la possibilità di diventare la migliore versione di se stessa. Ed avrò ricambiato ciò che mi è stato donato.

Cosi nasce mycrosslife.it dove ogni giorno provo a far diventare parole le sensazioni e le avventure che il CrossFit mi ha permesso di provare. Con tutto l’impegno possibile. Fino ad oggi grazie a questo strumento cosi potente che si chiama rete. Ho avuto la possibilità di conoscere anche se a volte solo attraverso corrispondenza, persone straordinare.

Ho avuto la possibilità di conoscere quelli che sono i miei nuovi eroi. Tanti nuovi amici e tanti professionisti che hanno fatto del loro impegno e della loro serietà in questo sport un modo di vivere.

A loro è dedicato ogni mio sforzo in ogni allenamento e la volontà di diventare la versione migliore di me stesso.

Ad oggi con orgoglio posso affermare che My Cross Life si fregia di collaborare con oltre 15 Guest Contributor professionisti tra Coach, Fisioterapisti e Nutrizionisti, che scrivono assiduamanente per offrire un servizio sempre più utile alla comunità CrossFit Italiana.


Situazione attuale

A distanza dal mio primo giorno di cose ne sono cambiate.

Mi alleno assiduamente nel box anche 5 volte a settimana e le mie abilità sono migliorate in modo esponenziale. Sto partecipando agli Open e mi sento benissimo.

Sono dimagrito di 15,5 kg grazie alle cure del programma di AM Competitor Academy che seguo scrupolosamente.

Non bevo più e mangio solo quello che ho in dieta.

Ho cambiato un lavoro che mi garantiva uno stipendio molto alto ma che mi rendeva infelice e ne ho scelto un altro che mi permettessi di allenarmi e mi rendesse felice.

 


Insomma posso dire di essere sulla buona strada per diventare la miglior versione di me stesso.

Sono un nuovo me. Questo sono io oggi dopo aver incontrato il CrossFit .


Un ringraziamento speciale va ad i miei Coach Angelo, Filippo, Matteo. Ad i miei compagni di box che sono diventati la mia famiglia.

A tutti voi che mi permettete di scrivere tutti i giorni le avventure della mia storia d’amore con il CrossFit.

Condividete questo articolo il più possibile. Fate conoscere al mondo il CrossFit.


 

 

Sommario Articolo :
Titolo Articolo :
CrossFit lo sport che ti cambia la vita. Leggi la storia
Descrizione Articolo :
CrossFit lo sport che ti cambia la vita. Leggi la storia La mia esperienza. I miei traguardi le mille prove che ho superato grazie al CrossFit.
Autore Articolo :
Scritto da :
My Cross Life