Trovati 6 integratori pre workout potenzialmente letali

Con l’avvento di internet è diventato virtualmente possibile acquistare qualsiasi integratore prodotto in qualsiasi parte del mondo. Ma spesso le politiche di controllo differenti da nazione a nazione mettono in serio pericolo la salute degli sportivi che assumono determinati integratori.

Leggere la lista di ingredienti non sempre può bastare. Infatti una nuova ricerca portata a termine da una equipe mondiale di scienziati ha permesso l’individuazione di 6 integratori che nella lista di ingredienti hanno sapientemente camuffato sostanze potenzialmente letali con nomi che confondo e possono trarre in inganno coloro che assumono questi prodotti.

Fortunatamente l’impegno di questi professionisti ha rivelato il sottorefugio usato, ma la nostra preoccupazione è che questa sia solo la punta dell’iceberg. Il consiglio spassionato che ci sentiamo di dare è quello di acquistare consapevolmente prodotti sicuri e se possibile da produttori certificati.

Ecco la ricerca ed i risultati ottenuti.

Una equipe di ricercatori dell’organizzazione mondiale della sanità pubblica NSF International, della Harvard Medical School, del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti e del National Institute for Public Health and the Environment dei Paesi Bassi, hanno recentemente identificato quattro stimolanti simili al DMAA in sei prodotti da banco per la perdita di peso e per il preworkout attualmente disponibili online.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Clinical Toxicology.

I composti potenzialmente dannosi, inclusi gli stimolanti vietati 1,3-DMAA e 1,3-DMBA nonché octodrina e un analogo DMAA appena identificato non sono stati elencati come ingredienti nei prodotti analizzati e potrebbero essere stati mascherati sottoforma di 2-aminoisoeptano o estratto di Aconitum kusnezoffii.

Quindi non solo sono stati usati contravvenendo alle regole morali di condotta più basilari ma hanno anche camuffato il nome aumentando ancora di più la confusione.

Tali stimolanti possono causare eventi cardiaci avversi, ictus emorragici o morte improvvisa, specialmente se assunti prima di un intenso esercizio fisico o in combinazione con caffeina.

Anche il caldo estremo e la disidratazione possono aumentare i rischi per la salute.

Gli stimolanti non approvati possono essere farmacologicamente simili all’efedrina, un composto derivato dall’efedra, che la Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha vietato già nel 2004 a causa di gravi effetti collaterali. Da allora, gli scienziati dell’NSF International hanno identificato molti stimolanti sostitutivi non approvati e potenzialmente pericolosi utilizzati negli integratori alimentari, tra cui :

  1. DEPEA
  2. DMAA
  3. DMBA
  4. OXILOFRINE

Precisazione importante :

La maggior parte dei produttori di integratori si impegna a garantire qualità e sicurezza, ma ci sono alcune aziende irresponsabili e senza scrupoli che producono prodotti potenzialmente pericolosi.

Sulla base dell’ultimo studio, gli ingredienti : 2-aminoisoheptane e Aconitum kusnezoffii sembrano essere nomi usati per nascondere stimolanti sintetici vietati o non approvati come :

  1. 1,3-DMAA
  2. 1,3-DMBA
  3. OCTODRINE
  4. DMAA
  5. 1,4-DMAA (noto anche come 2-ammino-5-metilesano).

Mentre il 2-aminoisoeptano sembra stia diventando sempre più popolare nei prodotti dimagranti e pre-allenamento. Sulla base dei risultati dello studio, i ricercatori stanno incoraggiando i consumatori a evitare i prodotti che sono etichettati come contenenti “2-aminoisoeptano” o Aconitum kusnezoffii.

Lo studio ha rilevato che i seguenti prodotti pre-allenamento e dimagrimento contengono quantità potenzialmente dannose di stimolanti vietati o non approvati, la cosa più grave è che alcuni di questi prodotti sono ancora in vendita e possono essere acquistati da chiunque.

Ecco la lista dei sei prodotti :

  1. Game Day della MAN Sports contenente Octodrine
  2. Infrared della Gold Star contenente 1,3-DMAA
  3. 2-aminoisoheptane della Chaos and Pain contenente 1,4-DMAA
  4. Simply Skinny Pollen della Bee Fit with Trish contenente 1,3-DMAA e 1,4-DMAA
  5. Cannibal Ferox AMPED della Chaos and Pain contenente 1,3-DMBA
  6. Triple X della Gold Star contenente 1,4-DMAA

Se vi imbattete in questi prodotti, evitateli e sopratutto se siete in procinto di acquistare un integratore preworkout assicuratevi che non ci siamo ingredienti come :

  • 2-aminoisoeptano
  • Aconitum kusnezoffii

P.s. tali ingredienti sono ovviamente considerati PED e se siete atleti professionisti potreste essere bannati per doping.

 

Sommario Articolo :
Trovati 6 integratori pre workout potenzialmente letali
Titolo Articolo :
Trovati 6 integratori pre workout potenzialmente letali
Descrizione Articolo :
Una equipe di riceratori della NSF ha recentemente identificato quattro stimolanti simili al DMAA in sei prodotti da banco pre workout.
Autore Articolo :
Scritto da :
My Cross Life
Logo :