La Bilancia del Doping

Doping Crossfit

Quante volte, negli ultimi mesi, hai sentito parlare di doping crossfit?

Nel mondo del crossfit recentemente le squalifiche dalle gare sono molte ed eclatanti a causa dell’utilizzo di questa pratica. Sicuramente ti sei fatto una tua idea o hai appoggiato quella di qualcun altro, ma ti sei mai chiesto : Per quale motivo è così tanto usato?  Per vincere, per rendere di più, per essere migliori degli altri. Ma quali sono gli effetti sul corpo? Cosa comporta l’uso in termini di prestazioni e crescita muscolare? Quale è, insomma, l’altra faccia della medaglia?

«L’Italia è il secondo paese al mondo nella speciale classifica per l’utilizzo di sostanze dopanti a livello olimpico». Questa è stata la frase del presidente del Coni nella sua relazione sullo stato di salute dello sport italiano presentata in senato. Ma il problema non finisce qui.

Questo è un resoconto di sport olimpici dove i controlli anti-doping sono estremamente stretti e frequenti, ma la pratica è sempre più diffusa anche dove non vi è sorveglianza: tra tutte le persone che affollano palestre, piscine, campi di atletica ed anche box di crossfit.

Nell’articolo del corriere della sera il messaggio è chiaro ed inequivocabile: «almeno 10 atleti su 100 si dopano (1)». Tanta gente fa uso di sostante dopanti: dai classici steroidi anabolizzanti (48%), ad altri farmaci proibiti nella pratica sportiva, come Growth Hormone (GH), EPO, diuretici ed insulina.

Le verifiche sono poche se non completamente assenti. Escluse le gare di spicco nazionale dove i controlli risultano pressoché sufficienti, questi ultimi non lo sono nelle gare più piccole sebbene siano le più numerose e le più affollate per numero di atleti che vi partecipano.

Diciamocelo, a quante gare avete partecipato dove vi hanno fatto urinare in un bicchierino? La domanda resta comunque: Perché si utilizzano? Che effetti positivi hanno sul nostro corpo?

Dal punto di vista chimico gli steroidi sono composti organici di origine lipidica ricavati dal colesterolo. Si definiscono anabolizzanti in quanto in grado di aumentare tutti i processi di sintesi di proteine, carboidrati e grassi e di componenti cellulari varie e sono generalmente derivati dal testosterone.

In cosa consistono invece a livello pratico?

Ci vengono in aiuto due articoli scientifici storici che mettono ben in luce cosa comporti effettivamente in termini di massa e prestazioni l’utilizzo di steroidi anabolizzanti. Nell’articolo “Testosterone-induced increase in muscle size in healthy young men is associated with muscle fiber hypertrophy (2) viene dimostrato come vi sia una correlazione dose dipendente tra l’utilizzo di testosterone e i suoi livelli sanguigni totale e libero e un’altrettanta correlazione positiva tra questi livelli aumentati che portano ad un aumento della massa magra e delle dimensioni del muscolo per entrambi i tipi di fibre che lo costituiscono: 1 e 2.

Chiarisce ancora meglio gli effetti degli sterodi sulle prestazioni sportive è l’articolo “The effect of supraphysiologic doses of testosterone on muscle size and strength in normal men (3)in cui vengono reclutate e randomizzate persone in 4 gruppi di trattamento. Il primo e il terzo gruppo vengono trattati con un placebo; al terzo viene somministrata una programmazione di allenamento da eseguire mentre il primo non compierà nessuna attività sportiva.

Al secondo e al quarto gruppo, invece, verrà somministrato testosterone intramuscolo in dose di 600mg e, come per gli altri due gruppi, il quarto è stato sottoposto ad uno schema di allenamento mentre il secondo al solo trattamento. Lo studio ha indicato che, in termini di aumento di forza su panca piana e squat, massa magra e accrescimento muscolare, i risultati migliori sono stati ottenuti dal gruppo 4 in trattamento con testosterone e con schema di allenamento, ma ancor più interessante è che tra il gruppo 3 placebo ed allenamento e il gruppo 2 trattato con il solo testosterone senza allenamento, i risultati migliori siano stati ottenuti dal secondo.

Quindi è vero che l’utilizzo di steroidi anabolizzanti ha effetti positivi anche senza doversi allenare? Ebbene si, utilizzate steroidi anabolizzanti senza allenarvi ed otterrete un incremento positivo del vostro aspetto fisico: meno grasso e aumento della massa muscolare; ma non solo, diventerete anche più forti!

Avete presente il detto non è tutto oro quel che luccica? Che cosa nella vita può dare tanto senza chiedere un pagamento?

Qui il prezzo da pagare è la vita stessa. L’elenco degli effetti collaterali degli steroidi anabolizzanti è lungo e per alcuni di questi, sesso dipendente. Negli uomini possiamo avere acne profonda su schiena e viso; ginecomastia, ovvero un accumulo di tessuto adiposo sotto i capezzoli; contrazione testicolare fino alla metà delle loro dimensioni, con ovvia riduzione della produzione endogena di testosterone.

Nelle donne alopecia androgenica, irsutismo, abbassamento del tono di voce, riduzione del seno e ingrandimento del clitoride tutto verso una mascolinizzazione marcata. Se ciò non fosse abbastanza, il continuo utilizzo di steroidi anabolizzanti protratto per anni è stato correlato a complicanze ben più gravi e fatali: pelliosi epatica e svariati tumori del fegato, insufficienza renale, pancreatiti, colecistiti, ictus e problematiche cardiache di vario genere fino all’infarto miocardico acuto.

Gli steroidi agiscono modificando permanentemente i livelli di colesterolo, abbassando il colesterolo HDL (il “buono”) ed alzando a dismisura quello LDL (il “cattivo”) con tutte le conseguenze che questo comporta: maggior viscosità sanguigna, placche ateromasiche diffuse ed embolismi. Per rafforzare questo aspetto e dare una chiara associazione tra questi elementi, cito lo studio del dottor Larry Santoro, dove sono stati scansionati tramite tomografia computerizzata (TC) i cuori di 30 pazienti culturisti che hanno dichiarato di fare uso di steroidi da almeno dodici anni.

La ricerca ha evidenziato che ognuno di essi presentava almeno una calcificazione importante in una delle tre coronarie maggiori e che la maggioranza di essi aveva questo aspetto su tutte e tre le arterie.
Aggiungiamo a tutto quanto elencato fino ad ora il fatto che generalmente gli steroidi non vengono mai assunti da soli ma sempre in associazione ad altre sostanze, quali GH, insulina, Epo, diuretici ed anfetamine. Quando parliamo di cambiamenti fisiologici negativi portati da queste sostanze si parla sempre di effetti permanenti! Non si torna indietro! Una volta che l’assetto ormonale è stato irreparabilmente rovinato non ci sarà alcuna terapia che riuscirà a sistemare le cose, se non la stessa che ha portato fino a lì e che peggiorà ulteriormente la situazione.

Dall’altra parte per quanto riguarda gli effetti positivi sono rapidi, ma altrettanto veloci nello sparire non appena verrà saltato un ciclo. Proprio come le più comuni droghe gli steroidi hanno un effetto positivo eccitatorio ma, non appena sospesi, oltre all’inevitabile atrofia muscolare, bisogna affrontare delle vere e proprie sindromi depressive da astinenza.
Ecco quello che è necessario sapere sul doping ed in particolare sull’utilizzo degli steroidi. Sono nozioni necessarie da mettere sulla bilancia dei pro e contro per valutare se l’utilizzo di steroidi conviene davvero oppure no.

Ritengo che ogni persona con le giuste conoscenze sia in grado di prendere le proprie decisioni. Ponete a rischio la compromissione della vostra vita contro risultati sportivi ed estetici eccezionalmente rapidi ed assicurati. È una questione di scelta ponderata personale ma, in una gara, non riguarda solo te ma anche gli altri competitor che si sono impegnati con sacrificio e dedizione per il tuo stesso obbiettivo, senza scappatoie ma solo con il duro allenamento. Se sei un allenatore, un preparatore o anche un atleta che utilizza queste sostante, tienile per te! Se hai una pistola carica e provi l’irrefrenabile voglia di sparare fallo contro te stesso!

doping crossfit Fonti :

1. Marco Bonarrigo, (2015). Almeno 10 atleti su 100 si doppano. Anabolizzanti steroidei, epo, gh. Corriere della sera online.

2. Sinha-Hikim, I., Artaza, G., Woodhouse, L., Gonzalez-Cadavid, N., Singh, A.B., Lee, M.I., Storer, T.W. (2002). Testosterone-induced increase in muscle size in healthy young men is associated with muscle fiber hypertrophy. Am J Physiol Endocrinol Metab 283: E154-E164. Doi: 10:1152/ajpendo.00502.2001.

3. Bhasin, S., Storer, T.W., Berman, N., Callegari, C., Clevenger, B., Phillips, J., Bunnel, T.J. (1996). The new engalnd journal of medicine, volume 335.1.

 

Articolo Scritto da : Colombarolli Alessio & Federica Bernabè

Scopriamo alla fine cosa è veramente il Crossfit nella sua forma più sana.

Ma che cosa è il Crossfit ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *