Dave Castro CrossFit Licenziato

Perchè Dave Castro è stato licenziato da Eric Roza

Riassunto dei contenuti

Con il licenziamento diretto di Dave Castro da parte Di Eric Roza in persona (Non da HQ asini!) si chiude un’era.

Il cerchio si è finalmente chiuso. Non c’è più spazio per protagonisti e prime donne.

Chi ha acquistato la CrossFit.inc fondata da Greg Glassman e Lauren Jenai nel 2000 lo ha fatto per un unico motivo, guadagnare denaro nel modo più veloce ed efficiente possibile.

Toglietevi dalla testa tutte quelle cazzate sul motivo dell’acquisizione da parte di Eric & Co. del tipo : Eric ha acquistato CrossFit.inc perchè è un CrossFitter, perchè ha un box, etc etc.

Eric ed i suoi soci del fondo, hanno capito il potenziale enorme del marchio ed hanno deciso di acquistarlo per farlo crescere e dividere il profitto. Tutto quà.

Le illazioni sul perchè Dave sia stato licenziato sono le più disparate e comiche, c’è chi dice che sia per colpa della sua “passione” per la caccia, chi invece per le recenti foto con Greg mentre beve uno spritz… Siamo seri per favore…..

La verità è che Dave rappresentava l’ultimo baluardo di quella versione dura e pura del CrossFit come lo conosciamo e la nuova immagine del marchio CrossFit che si stà creando semplicemente non coincide con l’immagine che Dave Castro offre del movimento.

Il messaggio è chiaro, un taglio netto con il passato, stà per arrivare una nuova versione di CrossFit.

Dave e Greg sono gli artefici dello sviluppo verticale di un movimento che aveva come unico obbiettivo iniziale quello di Forgiare Atleti D’Elite.

Niente politically correct, niente buone maniere, dritti al punto con risultati mai raggiunti prima da nessun metodo di allenamento.

Le pubbliche relazioni? Be potete immaginarvi la risposta di Glassman.

Greg ha sempre amato essere diretto e sincero con tutti, soprattutto con chi voleva iniziare ad utilizzare il suo metodo di allenamento. Ed in questo ha sempre eccelso, combattendo con coraggio i produttori di farmaci, di bibite gassate, di cibo spazzatura.

  1. La Coca Cola e le altre bibite gassate sono una merda e vi faranno venire il diabete, smettetela di berle.
  2. Mangiare cibo spazzatura come quello di McDonalds o TacoBells vi farà diventare obesi e vi ucciderà, mangiate cibi sani.
  3. Giù dal divano ed iniziate a muovere il culo, la soluzione elegante alle malattie dovute alla sedentarietà ed alla cattiva alimentazione si chiama CrossFit.

Questo era il modello di business usato dalla direzione Glassman. Ed ha funzionato di brutto.

Fino all’arrivo dell’ondata di disordini politici che hanno coinvolto anche CrossFit a causa dell’oramai triste nota infelice uscita di Glassman sulla questione FLOYD-19. Che anche con i migliori intenti si rivelo quanto meno temporalmente inadeguata.

Ci siamo risvegliati tutti più poveri con la disfatta di Glassman, la caduta di Greg ha creato come giusto che sia un clima di sfiducia nel marchio che è stato mitigato solo dalla struttura del movimento che fortunatamente è strutturato in micro cellule chiamate box.

Micro comunità che dopo aver appreso della caduta di Glassman sono tornate a fare quello che fanno tutti i giorni, allenarsi per essere una versione migliore di se stessi, ma con la consapevolezza di aver perso una voce importante, un padre che anche se ha suo modo ha sempre diveso il movimento dalle critiche.

Chi ha investito in CrossFit.inc vuole dei risultati e li vuole a breve termine, quindi chi è al comando deve minimizzare al massimo le possibilità di incappare in problemi di immagine che possano ledere il business degli affiliati.

Questo vuol dire uniformità, standardizzazione, controllo e niente emotività. Come impatterà sul movimento tutto questo, probabilmente in nessun modo….

Una cosa però la voglio dire : Il vantaggio di CrossFit è sempre stato quello di tracciare il proprio percorso e di non essere legato a nessun interesse aziendale. L’avvento di eventi sponsorizzati dalla Monster sono un segnale preoccupante sulla direzione che sta prendendo la parte agonistica del movimento.

Il CrossFit era ed è quello che è perché ha cercato di applicare il principio che per essere la versione migliore di se stessi bisogna fare i conti con la dura realtà e prendere di petto senza filtri le proprie debolezze e combatterle.

Non avere più Dave al comando dei CrossFit Games è nostalgicamente un duro colpo, ma gli affari sono un’altra cosa.

Mi piace sempre paragonare Greg Glassman ad uno stilista di moda famoso. Quando Valentino Garavani vendette la sua casa di moda al fondo Palmira, si susseguirono 4 direttori artistici senza che nessuno mai riuscisse a replicare il suo stile. Oggi il marchio Valentino ha il suo core business negli accessori, non veste più nessuna icona dello star system…

Speriamo di non diventare la prossima catena di palestre aperte h 24, 7/7

home gym crossfit kingsbox
Sommario Articolo :