One More Rep

Che tu sia un crossfitter o tu abbia semplicemente assistito come spettatore ad una delle tante gare disseminate per tutto lo Stivale, poco importa perché in entrambi i casi avrai sicuramente avuto modo di sentir parlare di un marchio in particolare: One More Rep. Ebbene sì perché questo brand italiano è solito sponsorizzare molte competizioni nazionali, fornendo ad atleti e staff maglie loro dedicate per l’occasione.

La Società, nata dall’idea e dall’esperienza di tre crossfitters (Lorenzo, Matteo e Alessandro), ha lo scopo di realizzare articoli per tutti coloro che praticano questo sport, indipendentemente dal loro livello tecnico, non trascurando in alcun modo la qualità delle materie prime utilizzate. Il progetto di questi ragazzi, forse ambizioso, è quello di creare una rete di collaborazione con i box, facendo tesoro dei feedback e consigli rilasciati degli stessi clienti, per lo sviluppo dei vari prodotti nonché la realizzazione di nuovi.

La gamma della merce offerta dal brand è svariata ed in continua evoluzione, io ne ho provata solo una parte, in attesa di avere l’occasione di testare anche il resto.

Polsiere da CrossFit

Questo articolo è realizzato essenzialmente in due varianti: chiusura a strappo oppure autostringente.
La versione a strappo è disponibile a sua volta in un duplice formato, uno avente una lunghezza minima per creare meno spessore possibile, pur garantendo una buona stabilità dei polsi indirizzata principalmente ai crossfitter.

Viene commercializzata anche una variante più lunga, studiata appositamente per coloro che praticano discipline sportive, quali il powerlifting e lo strongman, dove è richiesta una maggiore rigidità.

polsiere one more rep
Diversamente è possibile optare per le polsiere autostringenti, realizzate con tessuto leggero e confortevole, dalle dimensioni leggermente più grandi rispetto agli standard proprio per offrire la maggior protezione possibile.

L’occasione mi ha consentito di mettere a confronto i tre prodotti rimanendo piacevolmente soddisfatto ed al contempo sorpreso sia dal confort che dalla stabilità offerti dalle polsiere autostringenti, sino ad allora mai utilizzate. Altra tipologia per me nuova è stata quella con chiusura a strappo ma pensata per il powerlifting e lo strongman, una versione a mio avviso troppo rigida da impiegare durante un wod in quanto il polso è quasi completamente serrato.

Corda da Salto o Jump Rope

Ritengo che intorno a questo articolo esista un intero mondo, un oggetto così personale che non è possibile ipotizzare di realizzarne una versione perfetta per tutti.
One More Rep propone un modello cosiddetto entry level dall’impugnatura in pvc, con cuscinetto interno e snodo a sfera per garantire un’ottima velocità di rotazione, cavo in acciaio con rivestimento in gomma, il tutto corredato da una comoda sacca dove poter riporre la corda al termine degli allenamenti.

Ultimo ma non meno importante dettaglio è il fatto che questa versione viene prodotta in diverse colorazioni molto sgargianti.

corda salto onemorerep
Per i più esigenti esiste anche un modello Pro, in questo caso il manico è realizzato interamente in acciaio, elevata capacità di rotazione grazie all’utilizzo di cuscinetti interni di maggiore qualità. La dotazione in questo caso prevede, oltre alla sacca per il trasporto, anche una chiave a brugola per la regolazione della lunghezza, oltre ad un set di cuscinetti ed un cavo di ricambio.

Non so per quale motivo ma questa volta il solo colore disponibile è il nero, secondo me un peccato!

La versione più “economica” ha un rapporto qualità/prezzo pazzesco. L’elevata capacità di rotazione del cavo è così sorprendente da fare invidia a corde di fascia media-alta commercializzate dalle aziende concorrenti.
Anche la Rope Pro ha soddisfatto le mie aspettative, il manico leggero e dalla giusta lunghezza consente di fare double under alla velocità della luce ed, al contempo, senza affaticare in alcun modo i polsi.

Paracalli da CrossFit

I paracalli sono uno degli accessori più utilizzati nel crossfit, in particolar modo per l’esecuzione di esercizi alla sbarra ed agli anelli. Contrariamente alla moltitudine, amo avere un contatto diretto con l’attrezzo (trattasi di sbarra, kettlebell, bilanceri etc) e, pertanto, non sono un grande amante di questo prodotto. Esistono però momenti in cui, avendo le mani aperte, l’unica soluzione possibile per woddare è utilizzando dei paracalli.

paracalli one more rep
Quelli in analisi sono veramente molto morbidi al tatto, dallo spessore sottile ma in grado di garantire resistenza e protezione, insomma assicurando lo scopo per il quale sono stati pensati.

Rapporto qualità/prezzo? Direi decisamente superlativo !

T-shirt da CrossFit

Ultimo ma non ultimo, le T-shirt tecniche per affrontare al meglio ogni singolo wod.
Quando la si afferra tra le mani si avverte subito la sua morbidezza, data dalla combinazione del tessuto utilizzato (65% poliestere e 35% cotone) che le conferisce anche elevata trasparenza, dettaglio per nulla da sottovalutare.

onemorerep tshirt

Anche dal punto della vestibilità non c’è nulla da dire, il modello è slim fit ma senza essere estremo.
Molto bella la gamma di colori proposti peccato però che la variante grafica sia un po’ limitata e non sia proposta, nella versione uomo, un modello a canottiera per i mesi più caldi.

Se si pensa che nella stragrande maggioranza dei casi le persone si tolgono la maglia dopo 30 secondi dall’inizio di un wod o addirittura prima del suo inizio, direi che questa “mancanza” costituisce un dettaglio decisamente marginale.

Filippo Comparini

Atleta e Giudice Crossfit con certificazione CrossFit Level 1 (CF-L1) - CrossFit Judges Course - Project Judges Affiliate