CrossFit Last Update | Eventi Sanctioned e Strategie HQ

Tornati da una lunga e molto rilassante vacanza, puntuale come sempre, arriva l’update sulla scena CrossFit mondiale. Sempre in pista, per non farvi mai annoiare e tenervi aggiornati su quello che succede oltreoceano e nel vecchio continente.

Precisazione importante. Amiamo il CrossFit e quelli che scrivono su My Cross Life sono tutti CrossFitters o quasi… Non è mai stata nostra intenzione screditare ne il CrossFit ne il loro fondatore di cui abbiamo una grandissima stima. Ma pensiamo sia giusto esprimere la nostra opinione alle volte critica nei confronti di una scena che sentiamo nostra.

Se un nostro articolo crea discussione e rende più consapevole la community, allora vuol dire che abbiamo fatto un buon lavoro. Certo non possiamo piacere a tutti, critiche e tentivi di demonizzarci per i più svariati motivi, esistono ed esisteranno sempre.  A coloro che però individuano in noi il problema consigliamo di vedere oltre le proprie convinzioni e rivalutare lo scenario.

Fortunatamente le persone che apprezzano il nostro lavoro sono la maggioranza e questo ci rende felici.

Detto questo mettetevi comodi ed analizziamo insieme gli ultimi eventi :

Fonti ben informate, confermano il licenziamento di circa altri 14 membri dello staff di CrossFit Media. Circa due mesi fà, un nostro articolo in esclusiva, criticato da molti, a causa della sua tempestività, riportava del licenziamento di oltre 50 membri dello staff media di CrossFit HQ. Tutto personale che si occupava di creare contenuti per i CrossFit Games, ma anche per gli Open ed i Regionals.

Tale decisione fu presa dallo stesso Greg Glassman, per ottimizzare le risorse utilizzate dalla stessa CrossFit inc. Ricordiamo che la CrossFit inc. è un impresa privata a scopo di lucro. Grazie all’introduzione di diversi eventi sanctioned di fatto HQ si libera della enorme spesa da affrontare, per rendere possibili i Regionals.

Nonostante CrossFit media abbia ancora nelle sue fila, circa una ventina di dipendenti, i contenuti media non saranno in pratica più disponibili. Per intenderci Live Facebook, contenuti via You Tube ed i bellissimi aggiornamenti in studio fatti da Sean Woodland, Tommy Marquez e Rory McKernan non saranno più disponibili nella prossima stagione.

E già questo ci infastidisce e non di poco.

Una delle notizie che più ci rattrista però, è quella che molto probabilmente non vedremo mai, la quarta puntata del pluripremiato Fittest on Earth. Infatti Heber Canon e Marston Sawnyer non si occuperanno più della realizzazione di questo eccezionale documentario. Credeteci quando diciamo che questi due ragazzi hanno fatto un lavoro egregio ed hanno permesso a tanti di conoscere il CrossFit attraverso le loro splendide opere.

Cosa dice CrossFit HQ ?

Jeff Cain, Ceo di CrossFit inc, ha detto: “I licenziamenti di oggi indirizzano risorse e attenzione verso le attività commerciali essenziali di CrossFit e cioè formazione e affiliazione, per fare si di ottenere ulteriori progressi come azienda leader nel mondo della salute e del fitness”. Si apriranno nuovi scenari dove nuovi partner potranno farsi avanti e collaborare.

E noi aggiungiamo : La cosa divertente è immaginare CBS sport che trasmette i Games e nell’intervallo manda la pubblicità della Cocacola 😉

Considerazioni

Ogni azienda è libera di fare le proprie scelte, per ottimizzare le proprie performance. Ciò che non ci è andato giù, è stato il modo in cui queste decisioni sono state comunicate alla massa ed agli stessi addetti ai lavori (vedi box owner).

Non ci risulta che sia stata inviata a nessun box owner alcuna comunicazione di questi enormi cambiamenti. Pensiamo che sarebbe stato corretto inviare quanto meno una qualche sorta di update. Ma non sembra sia nelle priorità di HQ.

Poco male direte. Certo, siamo daccordo con voi. Ma affidare a testate che non siano ufficiali (anche se nutriamo per loro grande rispetto) come Morning Chalk Up, pittosto che a you tuber come Armen Hammer informazioni ufficiali, che sarebbero quanto meno dovute essere comunicate tramite i canali di CrossFit Games, oppure CrossFit, ci sembra una scelta sensa fondamento e che lascia l’amaro in bocca.

Capitolo Sanctioned Event

La strategia di espansione del marchio CrossFit, che in sostanza mira all’abbattimento dei costi di gestione, ed alla redistribuzione delle risorse, è culminata con il lancio di 16 eventi in collaborazione, tali eventi già esistenti, in sostanza continueranno nel loro normale svolgimento. L’unica differenza sostanziale è che tali eventi saranno valevovi per la qualificazione diretta ad i CrossFit Games.

Infatti i rispettivi vincitori (uomo, donna, team) delle varie gare sanctioned, conquisteranno un biglietto diretto per accedere ad i CrossFit Games di Madison.

Cosa non ci piace

Come ben sapete il nuovo formato dei CrossFit Games inizierà nella sua completezza ad Ottobre 2019. I nuovi Open permetteranno ad i rispettivi vincitori di ogni nazione di avere l’accesso diretto ad i CrossFit Games. Quindi per la prima volta anche l’Italia avrà sicuramente 2 atleti Rx ad i CrossFit Games, questa sinceramente è la migliore mossa commerciale fatta da CrossFit per l’espansione del marchio.

Finisce finalmente la parata del 4 Luglio dei CrossFit Games. Per la prima volta ogni nazione (come è giusto che sia) sarà rappresentata da almeno due atleti Rx.

Discorso diverso per chi pensa di approdare ad i CrossFit Games grazie agli eventi sanctioned. La cosa qua si fà più difficile. Il nuovo formato di qualificazione via Open senza Regionals di fatto lascia fuori dal podio decine di Rx di origine Americana piuttosto che Canadese o Isalndese, pronti a tutto per provare a vincere uno di questi eventi.

lo scenario che temiamo ma non ci auguriamo che si presenterà dunque (almeno per la categoria Rx) sarà quello di avere tantissimi atleti professionisti provenienti da tutto il mondo, che intaseranno questi eventi, con il risultato che le speranze degli atleti, diciamo meno bravi di accedere direttamente ad i Games saranno ridotte pressochè a zero. (Noi personalmente speriamo vivamente di sbagliarci sia chiaro). Più atleti Italiani vanno ad i Games meglio è.

Avremmo preferito che gli eventi sanctioned seguissero lo stile Regionals, restringendo cosi il campo, per continuare quella sorta di linea guida, che mirava appunto a non permettere che atleti di un certo livello approdassero in nazioni con atleti meno forti, per rendere la cosa più interessante e stimolante.

La nostra preouccupazione è di assistere ad eventi in cui ci saranno una serie di atleti noti, che come in un circo si sposteranno di nazione in nazione fino al raggiungimento dell’obbiettivo qualificiazione.

Certo un bello spettacolo a cui assistere con pop corn e birra. Ma dal resto degli atleti, tutto ciò come sarà interpretato ? Anche in questo caso ovviamente CrossFit è libero di fare quello che vuole, ci mancherebbe.

Considerazioni finali

Anche se all’inizio di tutto questo terremoto tantissimi sono andati in panico, assistiamo oggi con il senno di poi, ad una delineazione di stagione più equilibrata e con più possibilità per tutti, ed aggiungerei, per la prima volta. Una stagione democratica, che permetterà a tutti di sognare attraverso gli Open almeno per una volta…

Grazie a dio abbiamo i nostri atleti italiani master e teen che già ci rendono orgogliosi nel mondo ed a loro siamo sempre eternamente grati.

Bene finiamo qua per oggi. Ci siamo detti già tanto.

Non ci resta che aspettare con ansia i nostri atleti Rx ad i CrossFit Games e tifare come il nostro carissimo Ragionier Ugo con tavolinetto, vestaglione di flanella, frittatona di cipolla e rutto libero 🙂

P.s Forza Italia

Sommario Articolo :
CrossFit Last Update | Eventi Sanctioned e Strategie HQ
Titolo Articolo :
CrossFit Last Update | Eventi Sanctioned e Strategie HQ
Descrizione Articolo :
Cosa cambia ? Cosa resta. Cosa ci piace e cosa no. Analisi e considerazioni sugli ultimi eventi della scena CrossFif mondiale.
Autore Articolo :
Scritto da :
My Cross Life
Logo :