Il CONI consegna al ministro il dossier del Politecnico di Torino | Lo sport riparte in sicurezza

Il Politecnico di Torino consegna al CONI il dossier che classifica oltre 387 diversi sport in una scala di pericolosità che va da 1 a 4. Il dossier a sua volta è stato consegnato al Ministro dello sport Vincenzo Spadafora come da lui dichiarato ieri nella sua diretta sulla sua pagina ufficiale Facebook.

Se vi siete persi il discorso del Ministro Spadafora ecco il riassunto con l’analisi di tutti i punti toccati.

il calcio si prende un bel 3 in condotta.

Insomma sembra proprio il casi di dire che il calcio viene “rimandato a settembre”.

La scala di valori di pericolosità sara usata molto probabilmente per decidere le date di apertura delle varie attivita sportive in base al rischio.

Contenuto del dossier “Lo sport riparte in sicurezza”

Premiati gli sporti individuali ed in solitaria. Nuoto in mare, velistica, tennis ed altri considerati ad ipotetico “basso rischio”.  I più pericolosi classificati con il numero 4 sono gli sport da contatto come box, judo, karate ma anche il rugby finisce a fine classifica.

Il calcio viene inchiodato in panchina fino a data da destinarsi.

Il dossier contiene un vero e proprio elenco di sport equiparati al grado di pericolosità ed e’ stato consegnato da vertici del CONI al ministro per per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora.

Le condizioni del dossier per far ripartire il calcio sembrano essere davvero proibitive

  1. Tamponi per ogni giocatore 48 ore prima di ogni gara
  2. Distanza di sicurezza anche a bordo campo
  3. Mascherine obbligatorie in panchina
  4. Sanificazione profonda e continua delle attrezzature
  5. Impossibilità di correre in fila indiana

Impossibile ripartire con la Serie A

Il protocolla preparato dalla federazione calcio italiana è stato praticamente stralciato in ogni punto dal Politecnico di Torino e reso praticamente inservibile.

Proprio l’obbligo del tampone non permetterà la repentina ripartenza del campionato, il comitato organizzativo del CONI aveva proposto un solo tampone alla ripartenza della stagione calcistica ma il comitato scientifico si è espresso in modo negativo, imponendo a tutti i giocatori di sottoporsi al tampone 48 ore prima di ogni partita, portando cosi il numero di tamponi ad un numero pari a N alla potenza.

Praticamente irrealizzabile.

Com molta probabilità il campionato sportivo non ripartirà a breve.

Sport a squadre. Tamponi per tutti 48 prima della gara

Non solo il calcio ma tutti gli sport di squadra dovranno sottoporsi al tampone prima di ogni gara, tutte le condizioni per far ripartire il calcio verranno dunque estese anche agli altri sport di squadra e per tutti gli sport si intende : Volley, Rugby, Basket ed altri.

Tennis con guanti, mascherine e palle personali

Per i tennisti tra i comportamenti da attuare per riprendere ad allenarsi e partecipare  agli avvincenti tornei che tutti amiamo, ci sarà quello di indossare obbligatoriamente, guanti, occhiali ed usare solo le proprie palle senza raccogliere quelle dell’avversario da terra. (poveri raccattapalle).

Fattori di rischio in scala da 1 a 4 in base al tipo di attività sportiva

Il comitato scientifico in un dossier di oltre 400 pagine divide come detto per fattore di rischio gli sport presenti nel codice ateco nazionale.

  1. Sport equestri
  2. Pesca sportiva
  3. Vela in solitaria
  4. Golf

Sono i primi della classe, considerati a basso rischio di contagio.

Subito dopo arrivano :

  1. Nuoto in corsia
  2. Ciclismo

Considerati sport a rischio livello 1.

Nel livello 3 e 4 troviamo gli sport di contatto ed i più pericolosi :

  1. Calcio
  2. Basket
  3. Volley
  4. Rugby

Si beccano un bel 3 in condotta e vengono confinati a data da destinarsi causa anche la enorme mole di tamponi che dovrebbero essere eseguiti ogni settimana.

  1. Karate
  2. Box
  3. Lotta greco romana

Vengono rilegati in fondo alla classifica e molto probabilmente partiranno per ultimi.

Palestre, Box di CrossFit e Centri fitness

Non abbiamo ancora tra le mani il dossier consegnato ieri sera al ministro Spadafora e quindi non siamo in grado di dirvi il rating dei centri fitness ma si tratta di aspettare poco, il ministro è gia a lavoro per dare le indicazioni a riguardo alle varie federazioni ed associazioni.

Tra qualche giorno sapremo come sono considerate nella scala di pericolosità le palestre ed i Box di CrossFit.

Restate incollati per avere tutti gli aggiornamenti

Fonti :

CONI

Politecnico di Torino

Ufficio per lo sport

Sommario Articolo :
Il CONI consegna al ministro il dossier del Politecnico di Torino | Lo sport riparte in sicurezza
Titolo Articolo :
Il CONI consegna al ministro il dossier del Politecnico di Torino | Lo sport riparte in sicurezza
Descrizione Articolo :
Consegnato dal CONI il dossier preparato dal comitato del Politecnico di Torino per far ripartire lo sport in sicurezza dopo il Lockdown
Autore Articolo :
Scritto da :
My Cross Life
Logo :